RISTORANTE DEI MUSEI VATICANI

I Musei Vaticani, situati a Roma all'interno dello Stato della Città del Vaticano, sono una delle raccolte d’arte più grandi del mondo. Il museo è stato fondato da papa Giulio II nel XVI secolo e la Cappella Sistina e gli appartamenti papali affrescati da Michelangelo e Raffaello fanno parte delle opere che i visitatori possono ammirare nel loro percorso. Ogni anno, milioni di persone ammirano i capolavori esposti nei 7 km di sale e corridoi del Museo, il quarto più visitato al mondo al 2015.

La richiesta

  • In occasione dei lavori di ristrutturazione, nel ristorante dei Musei Vaticani è stata sostituita la vecchia linea self service.
  • Grandimpianti è la società scelta per seguire la realizzazione delle cucine, la progettazione dell’area food court e del bar attiguo, oltre che per la scelta delle finiture, dei rivestimenti e degli arredi. Un vero e proprio progetto “chiavi in mano” a 360°!

La soluzione

  • La sfida più complessa del progetto è stata adattare il food court alla parete curva del locale che lo avrebbe ospitato.
  • Il risultato è un’elegante struttura a cinque corner con banconi curvi, così disposti: angolo insalate, angolo etnico, area cucina italiana, area forno e fritti e, infine, area hambuger e grill. L’ampia offerta di piatti si adatta perfettamente alle più svariate esigenze dei tantissimi turisti internazionali che ogni giorno si fermano al ristorante.
  • In ogni corner sono stati inoltre posizionati dei monitor che mostrano le proposte di menu del giorno e i relativi prezzi per un’immediata e rapida consultazione dell’ampia offerta gastronomica.
  • Il food court è ben armonizzato con il locale e offre uno spazio adatto ad accogliere al meglio l’intenso flusso di clienti. Il ristorante, infatti, è molto frequentato tutto l’anno dai numerosissimi visitatori del Museo. Basti pensare che in media i visitatori dei Musei e della Cappella Sistina si aggirano tra i 4 e i 6 milioni all’anno!
  • L’area ristoro è molto ampia e offre circa 150/200 posti a sedere.
  • I lavori si sono svolti nel 2006 e l’installazione è avvenuta in pochissimo tempo, circa un mese e mezzo.
  • Grazie all’ottima sinergia con l’architetto responsabile del progetto, i risultati finali sono stati ottimi, così come la soddisfazione del committente. Per questo, è stata riconfermata la scelta di Grandimpianti anche per i successivi progetti ristorativi in Vaticano, tra cui il Bar della Pigna e il bar in Cappella Sistina.

www.museivaticani.va